Buone prassi: benfatto!

La valorizzazione del patrimonio del Benfatto chiude il 27 febbraio il primo ciclo di seminari del Distretto Culturale Evoluto Piceno.

Ed eccoci all’ultimo appuntamento del primo ciclo di seminari sulla valorizzazione dei patrimoni culturali del Bello, Buono e Benfatto. Venerdì 27 Febbraio nella sala dei Savi del Palazzo dei Capitani di Ascoli, alle 9.30, saranno presentati progetti significativi nella tutela e nella promozione del BENFATTO (vedi qui il panel dei relatori).

Sentiremo la voce del responsabile dell’Area Ricerca dell’associazione Civita, realtà protagonista nel settore dei beni culturali del nostro Paese. Nel corso degli anni ha ampliato i propri spazi di intervento operando sul territorio per la tutela e valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale italiano, conseguendo notevoli risultati e acquisendo sempre più notorietà e autorevolezza nel panorama museale.

 

Da Roma a Milano, restando in ambito museale, conosceremo Museimpresa, associazione italiana dei musei e degli archivi di impresa che, attraverso la conservazione e la valorizzazione di documenti, materiali iconografici, oggetti, prodotti e macchinari, ci racconterà il fare impresa e la storia dei suoi protagonisti.

 

Seguirà la testimonianza del direttore dei progetti del Casale delle Noci, l’associazione culturale con sede a Tolentino che ha come mission quella di “valorizzare, salvaguardare e promuovere l’artigianato d’eccellenza che fa grande il made in Italy nel mondo, per orientare i giovani alla cultura del ‘saper fare’ e per sviluppare un circolo virtuoso tra passato, presente e futuro, tra mercato, arte e società. Promuovere una cultura con la quale le imprese possono stringere con maggiore facilità rapporti commerciali e di partnership”.
A chiudere le buone prassi nell’asse del Benfatto sarà l’associazione culturale Il Paesaggio dell’Eccellenza che ci mostrerà come porta avanti con ottimi risultati la valorizzazione, la conservazione e la riscoperta del patrimonio industriale e artigianale della realtà produttiva dell’area geografica marchigiana compresa fra le vallate dei fiumi Musone e Potenza.

 

Tanti input su sviluppo e tutela della cultura del progetto e del saper fare.
L’appuntamento con il prossimo ciclo di seminari è al 2 marzo.

 

I commenti sono chiusi

Progetto realizzato dal Consorzio Universitario Piceno, con il contributo scientifico della Scuola Architettura e Design "E. Vittoria", promosso e sostenuto dalla Regione Marche e dalla Camera di Commercio di Ascoli Piceno