Buone prassi per la valorizzazione del buono

Giovedì 26 febbraio secondo appuntamento con i seminari proposti dal Distretto Culturale Evoluto Piceno

Sarà la volta delle buone prassi nella valorizzazione dei patrimoni culturali del BUONOgiovedì 26 febbraio, quando dalle 9.30 nella sala dei Savi al Palazzo dei Capitani di Ascoli Piceno si terrà il secondo appuntamento del ciclo di seminari sul bello buono e benfatto, proposti dal Distretto Culturale Evoluto Piceno (approfondisci qui il panel dei relatori).

Si aprirà la giornata con Orto Antico, un’oasi di biodiversità che dal 2008, per volontà di Eduardo Lo Giudice genovese trapiantato nelle Marche, tra le colline della Vallesina cerca di recuperare quello che la natura ci ha donato nel lungo percorso di evoluzione.

L’obiettivo è quello di recuperare vecchie varietà orticole ormai rare o quasi estinte, regalando al visitatore l’opportunità di fruire di uno spettacolo di forme, colori, dimensioni e sapori inusuali per i nostri tempi, salvando e moltiplicando quelle varietà che non entrano a far parte delle varietà commerciali. Una tutela importante del nostro patrimonio agricolo che rischia di perdersi nel processo evolutivo.

Seguiranno le testimonianze di Michele Biagiola, chef stellato Michelin di casa all’Enoteca Le Case di Macerata e Tito Vagni, gastronomo, comunicatore e giornalista di casa nostra. Ricette del primo, testi del secondo, hanno recentemente dato vita al volume Spaghetti, edito da Edizioni Estemporanee. Il libro, dedicato all’icona del patrimonio gastronomico italiano, ne racconta storia, aneddoti e segreti, proponendo ricette classiche rivisitate e nuove. Insieme ci sveleranno come è avvenuta questa brillante operazione.

E infine l’esperienza del festival Corto & Mangiato, rassegna di cortometraggi nata nel 2006, coordinata dall’associazione culturale Ambasciatore Territoriale dell’Enogastronomia.
Insistere nelle scuole, sulla tematica della sana e corretta alimentazione è la filosofia dell’iniziativa, giunta alla sua nona edizione.

Scopriremo qualcosa in più sull’importanza della consapevolezza alimentare in fase di crescita. La sessione mattutina è aperta a tutti.

I commenti sono chiusi

Progetto realizzato dal Consorzio Universitario Piceno, con il contributo scientifico della Scuola Architettura e Design "E. Vittoria", promosso e sostenuto dalla Regione Marche e dalla Camera di Commercio di Ascoli Piceno