Continuano gli appuntamenti firmati DCE-D3B. Mercoledì 29 giugno a Grottammare sarà presentato il progetto Canditi

Realizzato nell’ambito del Distretto Culturale Evoluto piceno, il progetto regionale capeggiato dal Consorzio Universitario Piceno con il coordinamento scientifico di SAAD/UNICAM e il conivolgimento di una serie di partner pubblici e privati, giunto a termine con l’evento conclusivo del 10 giugno scorso, mercoledì prossimo, 29 giugno, alle 17.30 al Teatro degli Aranci di Grottammare, sarà presentato Canditi, il progetto editoriale e digitale per il Comune di Grottammare (partner DCE-D3B) sviluppato da un gruppo di designer coordinato da Carlo Vinti della Scuola di Architettura e Design Unicam.

Canditi – l’ispirazione viene dalla buccia delle arance coltivate a Grottammare, impiegate prevalentemente nella preparazione dei canditi, ove candire è un metodo di conservazione e un processo di recupero, che  in questo progetto è interpretato soprattutto come rivitalizzazione – è contemporaneamente un archivio on-line e una rivista. L’archivio digitale è una piattaforma multimediale che contiene immagini, testi e video e intende dare spazio anche ad aspetti meno noti della memoria e dell’iconografia della città. La rivista mira a reinterpretare periodicamente tali contenuti attorno a un argomento monografico.

Dopo i saluti istituzionali, interverranno all’evento il presidente dell’asssociazione Paese Alto di Grottammare Giuseppe Rivosecchi, il prof. Vinti e le designer del gruppo di lavoro DCE-D3B dedicatoi, Chiara Costantini e Francesca Luzi.

In piena sintonia con l’obiettivo più ampio del Distretto Culturale Evoluto piceno di valorizzare il bello, il buono e il benfatto del nostro territorio, l’obiettivo di Canditi è quello di valorizzare il patrimonio culturale di Grottammare attraverso una strategia indiretta che punta a ricomporre in una identità visiva aperta le memorie dei cittadini, le attività culturali contemporanee, il vecchio incasato del paese alto come la vita balneare delle spiagge. Il numero 0 della rivista Canditi parte proprio dal tema delle arance, uno dei simboli più antichi di Grottammare, per proporre un percorso di associazioni fra presente e passato. Saranno esposte alcune copie e altri metariali relativi al progetto.

I commenti sono chiusi

Progetto realizzato dal Consorzio Universitario Piceno, con il contributo scientifico della Scuola Architettura e Design "E. Vittoria", promosso e sostenuto dalla Regione Marche e dalla Camera di Commercio di Ascoli Piceno