Pensieri e Visioni sui concetti di BELLO, BUONO e BENFATTO

Ciclo di conferenze del progetto “Distretto Culturale Evoluto piceno” - 4-5-6 dicembre 2014, Sala della Vittoria, Pinacoteca Civica, Palazzo del Municipio, P.zza Arringo, Ascoli Piceno, ore 9.00-13.00

Il 4-5-6 dicembre 2014, presso la Sala della Vittoria della Pinacoteca Civica di Ascoli Piceno, prenderà avvio il ciclo di conferenze, organizzato e curato dalla Scuola di Architettura e Design dell’Università di Camerino, con il patrocinio dell’ADI Delegazione Marche Abruzzo e Molise e dell’Ordine degli Architetti di Ascoli Piceno, nell'ambito del progetto “Distretto Culturale Evoluto del piceno. Il Design del Bello, Buono e Benfatto”.

Tali conferenze hanno l’obiettivo di condividere e diffondere stimoli culturali per generare visioni e nuove idee intorno alle diverse declinazioni di Bello, Buono e Benfatto, attraverso le relazioni di alcuni importanti protagonisti della cultura contemporanea.
Le tre conferenze consentiranno di generare una prima mappatura di definizioni, significati e visioni dei tre concetti declinati da differenti angolature disciplinari e culturali.
Ogni conferenza vedrà la partecipazione di illustri relatori, moderati da Vanni Pasca, storico e critico del design, che guiderà il dibattito finale di ogni incontro e faciliterà la messa a sistema dei contenuti e delle visioni emerse nelle tre giornate attraverso alcune riflessioni conclusive di sintesi.

La prima giornata, il 4 dicembre, è dedicata al concetto di BELLO. Ascolteremo e condivideremo, in questa occasione, il pensiero e le visioni di tre importanti protagonisti della cultura contemporanea, appartenenti ad ambiti disciplinari differenti. Il concetto di BELLO verrà declinato da Mario Perniola, un filosofo di fama internazionale, da Matteo Bonazzi, un ricercatore di estetica con un approccio psicanalitico, e da Franco Raggi, un architetto-designer, teorico della cultura del progetto ed esponente del Radical Design italiano.

La seconda giornata, il 5 dicembre, è dedicata al concetto di BUONO, che verrà declinato in modi diversi da tre differenti e interessanti personalità: Dario Mangano, un filosofo, esperto di semiotica del cibo e di pubblicità alimentare, Antonio Attorre, un giornalista, saggista e presidente di Slow Food Marche e Paolo Barichella, guru del Food Design in Italia ed esperto di strategie innovative per la valorizzazione dei patrimoni enogastronomici.

La terza giornata, il 6 dicembre, è dedicata al concetto di BENFATTO. In questa occasione, condivideremo i pensieri e le visioni di quattro straordinari relatori: Paolo Maria Fabbri, uno dei più importanti semiologi italiani di fama internazionale, Eugenio Perazza, presidente di Magis, azienda leader nel mondo del design ed esponente del Made in Italy, Mauro Ferraresi, sociologo, esperto di linguaggi della comunicazione e di sociologia dei consumi, ed infine, Bertram Niessen, ricercatore e attivista digitale che si occupa di economia della cultura, DIY 2.0 e manifattura distribuita, culture della rete e innovazione dal basso.

Il confronto delle differenti e multiformi visioni dei relatori sul concetto di BELLO, BUONO e BENFATTO, che si susseguiranno durante il ciclo di conferenze, sarà un importante contributo e stimolo culturale per approfondire e arricchire le idee di ognuno di noi, aprendo scenari di riflessione per il futuro non convenzionali, utili ad un processo di apprendimento collettivo e di “cross-fertilization”, come è quello sotteso al progetto del “Distretto Culturale Evoluto piceno”.

I commenti sono chiusi

Progetto realizzato dal Consorzio Universitario Piceno, con il contributo scientifico della Scuola Architettura e Design "E. Vittoria", promosso e sostenuto dalla Regione Marche e dalla Camera di Commercio di Ascoli Piceno